Tecnologie per la ghisa a Treviso

Professionalità e tecniche avanzate.

La Fonderia Piave offre le migliori tecnologie per ghisa a Treviso e in tutta la zona della marca Trevigiana. L’impresa desidera proporre un’offerta completa in grado di competere con la concorrenza nazionale ed internazionale, quindi si avvale delle tecnologie per la fusione e lavorazione della ghisa più avanzate e performanti.

L’obiettivo della Fonderia Piave, infatti, è proprio quello di poter offrire getti caratterizzati da un’elevata qualità e perfettamente rispondenti alle caratteristiche specificate dalla committenza. Chi ricerca tecnologie per la ghisa a Treviso capaci di soddisfare esigenze produttive qualitativamente elevate trova nella Fonderia Piave un partner preparato e professionale.
Il laboratorio dell’impresa è attrezzato per effettuare una serie di misurazioni e analisi utili alla produzione dei getti. In particolare, i dispositivi tecnici che vengono utilizzati per lo svolgimento di tutti i processi produttivi all’interno della fonderia sono:

  • Durometro, utile a valutare la durezza delle leghe sulla scala Brinell, Vickers o Rockwell
  • Spettrometro “Spectrolab”, specificamente indicato per studiare la radiazione elettromagnetica dei metalli e classificare le leghe
  • Microscopio endoscopico, munito di fotocamera, utile per il controllo dei distributori oleodinamici e delle valvole
  • Macchine emettitrici di ultrasuoni “Karl Deutsch”


  • Controlli elettronici immediati Tectip e Temtip, per garantire la massima qualità
  • Sistema di analisi termica e chimica che rispetta il protocollo dell’Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale (Itaca)
  • Laboratorio di analisi della terra da fonderia
  • Una coppia di forni fusori capaci di rispondere a tutte le esigenze produttive
  • Dispositivi per la simulazione della colata del metallo fuso
  • Controlli metrologici 
  • Analisi e studi tecnici di progetti, anche complessi e tecnicamente avanzati.

La Fonderia Piave utilizza inoltre una formatrice automatica ad onde d’urto capace di produrre fino a 120 staffe in un’ora. Infine la linea di ramolaggio permette di posizionare le anime (ovvero gli oggeti necessari per ottenere delle cavità nella fusione del metallo liquido) ed eventuali tasselli, nonché di pulire la superficie che accoglie la colata e di intervenire per riparare eventuali imperfezioni sulla stessa.

Nel reparto sabbiatura, la fonderia assicura la pulizia interna di distributori oleodinamici e di valvole attraverso l’utilizzo di una sabbiatrice manuale CS1100. La nostra impresa è inoltre capace di offrire prodotti completi a trecentosessanta  gradi, comprendenti le operazioni di verniciatura, i trattamenti termici, lavorazioni di tipo meccanico e l’esecuzione di prove non distruttive. 

Insieme alle competenze del nostro staff tecnico, le tecnologie per la fusione e lavorazione della ghisa sono il pane quotidiano dell’azienda; l’obiettivo della Fonderia Piave è proprio quello di mantenere queste tecnologie all’avanguardia, per assicurare prodotti qualitativamente superiori.