Il forno fusorio a Treviso

L'impianto fusorio, cuore della Fonderia Piave S.r.l.

La Fonderia Piave dispone di due forni fusori. Il forno fusorio a Treviso è il “cuore” delle attività della’azienda nonché uno strumento indispensabile, vero e proprio fiore all’occhiello della tecnologia utilizzata.


Appositamente studiato e realizzato per la fusione della ghisa, il forno ha la funzione di fornire la necessaria quantità di calore sufficiente a fondere e surriscaldare il metallo, ovvero di portarlo ad una temperatura che superi il punto di fusione per renderlo sufficientemente fluido da poterlo far scorrere agilmente all’interno della forma.


Il forno, utilizzato da staff preparato e competente, permette di soddisfare la richiesta di diversi settori industriali che esigono produzioni elevate di getti ed un altro grado di  flessibilità, capace di far fronte a svariate problematiche tecniche.

I due forni della Fonderia Piave S.r.l.

Con il forno fusorio a Treviso la Fonderia Piave è in grado di soddisfare richieste produttive di qualunque tipologia con velocità e flessibilità nelle operazioni di produzione. L’impianto fusorio utilizzato, infatti, si compone di due differenti forni proprio per assicurare una produzione di getti diversificata e attenta alle necessità della clientela. 


Il forno più potente (UHR 32), infatti, dispone di una capacità di ben trentadue tonnellate ed eroga una potenza di 2500 kW; il secondo forno (C33), invece, ha una capacità di cinque tonnellate e sprigiona una potenza di 600 kW.

I due forni fusori consentono il miglior controllo possibile sul processo di fusione della ghisa con grafite sferoidale e della ghisa grigia e, quindi, sulla composizione chimica della lega, limitando la contaminazione di gas, così come l’inclusione di materiali di tipo non metallico. Inoltre la scelta del primo forno o della seconda fornace dipende proprio dalla qualità richiesta dalla lega e dalla natura dei materiali che costituiscono la carica d ghisa. 

L’esperienza di oltre cinquant’anni nell’utilizzo di questi particolari strumenti permette alla Fonderia Piave di rispondere alle crescenti domande di un mercato attento a getti di qualità, ai ritmi di produzione sostenuti e a richieste particolari che necessitano di specifiche attenzioni nelle fasi di produzione. La fonderia, infatti, è in grado di produrre per quantità che variano da 0,2 chilogrammi a 80 chilogrammi.